Casertana, una vittoria ritrovata e tanti numeri infranti

 di Antonio Papale  articolo letto 443 volte
Luis Alfageme
© foto di Giuseppe Scialla
Luis Alfageme

La vittoria di ieri sera ha permesso alla Casertana di mandare agli archivi una serie di numeri poco confortanti di questo inizio di stagione. Il primo dato che balza agli occhi è che finalmente, dopo 70 lunghissimi giorni, il Pinto è tornato di possesso di Alfageme e soci. Quel gol di De Marco sembrava una maledizione e invece ieri l'argentino ha rotto il sortilegio durato 508 minuti. Fino a ieri, i falchetti avevano segnato in casa una volta sola, in un colpo solo ben 3: che sia un'inversione di tendenza lo scopriremo solo vivendo, come cantava il buon Battisti. Altro dato importante seconda gara interna senza portare reti all'incasso, segno che la difesa rossoblù sta perfezionando i suoi meccanismi. L'ultima vittoria fu 3-0 a Cosenza, 3-0 anche ieri ed in entrambe le circostanze Alfageme e Carriero hanno messo il loro timbro per il loro primo gol interno stagionale. Altro dato, Marotta porta a 5 il numero di marcatori rossoblù stagionali. La speranza è che a questi dati venga data continuità coi risultati che potrebbero consentire al falchetto di volare imperterrito nel cielo della terza serie.