La Casertana e quel rapporto speciale con il Natale

24.12.2017 11:39 di Antonio Papale  articolo letto 276 volte
La festa a fine gara
La festa a fine gara

La vittoria di ieri col Catanzaro ha consentito di spulciare altri importanti numeri. Innanzitutto, sono diventati nove i marcatori stagionali rossoblù grazie alle reti di D'Anna e Turchetta, che ha anche sbagliato il primo rigore stagionale, procurato proprio dall'ex cosentino. Da sottolineare ci sono però altri numeri: se i rossoblù segnano almeno un gol al Pinto, arriva la vittoria interna come è capitato con Catania e Paganese. Ieri è arrivata la prima vittoria dove i rossoblù hanno anche subito gol all'interno della stessa partita. Ma il dato che più balza agli occhi è quello che la Casertana, da quando è tornata nei pro, ha sempre vinto l'ultimo incontro (interno o esterno che sia) prima del Natale: il 22 dicembre del 2013, in seconda divisione, è toccato al Tuttocuoio cedere grazie alla rete di Mancino; il 20 dicembre 2014 secco 3-0 al Savoia grazie a Diakitè, Murolo e Mancosu; l'anno dopo, il 21 dicembre 2015, secco 4-1 al Messina con la doppietta di Negro, autorete di Frabotta e rete di De Angelis; dodici mesi fa, il 22 dicembre 2016, il 2-1 al Melfi con reti di Rajcic e Corado.