Emergenza coronavirus: ecco i possibili verdetti in caso di sospensione dei campionati

01.05.2020 10:23 di Antonio Papale   Vedi letture
Pallone serie C
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Pallone serie C

Negli ultimi giorni, è accresciuta sempre più la discussione sulla ripresa dei campionati. Da una parte, la Federazione, dall'altra il governo che al momento non può garantire che i campionati possano ripartire. Nel caso in cui il governo decida di seguire l'esempio francese, secondo fonti vicine alla federazione, ci saranno comunque promozioni e retrocessioni, con la speranza di non arrivare alla solita coda estiva dei tribunali. Ci sono dei casi controversi: innanzitutto bisogna capire se la Juve vedrà assegnarsi lo scudetto, Verona in Europa League rispetto al Parma per gli scontri diretti, Lecce in B rispetto al Genoa per peggiore differenza reti. Se in B ci sono meno problemi, in C è difficile capire la quarta squadra che salirà in B, e probabilmente sarà necessario usare il criterio della media punti al medesimo numero di partite giocate per sbrogliare la matassa.

Ecco comunque tutte le soluzioni in caso di sospensione:

Juve (campione d'Italia o no), Lazio, Inter e Atalanta in Champions League;

Roma, Napoli e Verona in Europa League;

Lecce, Spal e Brescia in B;

Benevento, Crotone e Frosinone in A;

Cremonese, Trapani, Cosenza e Livorno in C;

Monza, Reggina e Vicenza in serie B insieme a una tra Reggiana e Bari che, con lo stesso numero di partite giocate, hanno la stessa media punti di 2,08;

Gozzano, Olbia, Pianese, Arzignano, Fano, Rimini, Bisceglie, Rende e Rieti in D;

Lucchese, Pro Sesto, Campodarsego, Mantova, Grosseto, Matelica, Turris, Bitonto e Palermo promosse in C.

Prima di parlare di tutto ciò, però, bisognerà attendere le decisioni di governo e FIGC.