2021, meglio non si poteva iniziare: Casertana 3 Catania 2

10.01.2021 14:27 di Luca Petrone   vedi letture
2021, meglio non si poteva iniziare: Casertana 3 Catania 2

Prima giornata del 2021 che sorride ai falchetti: Casertana 3 Catania 2. Mattinata drammatica iniziata con la scoperta del furto subito ma che si è poi evoluta in un pomeriggio piacevole, i ragazzi di Guidi hanno messo in campo una buonissima prestazione e sono riusciti a piegare gli etnei, ottenendo una vittoria di vero prestigio.

Primo tempo:

Iniziano meglio i siciliani che stanziano regolarmente nella metà campo avversaria, pur non riuscendo ad imbastire occasioni da gol clamorose. Al quarto d’ora a portarsi in vantaggio sono però i falchetti, freddi a sfruttare la loro prima chance del match: Pacilli lavora bene la palla sulla destra, il suo cross trova Turchetta che brucia Calapai, si inserisce con i tempi giusti e di testa batte Confente, la sfera tocca la traversa prima di morire dietro la linea di porta. Gol all’esordio per Turchetta in questa sua nuova avventura rossoblu. Il pareggio non si fa attendere molto, gli ospiti si sbloccano al 20’ con Piccolo che col sinistro rasoterra dai 25 metri trasforma in gol un appoggio di Biondi. Dopo l’improvvisa fiammata la gara si stabilizza,
al 33’ bagarre nell'area del Catania con Izzillo che con le sue giocate mette in apprensione la retroguardia etnea e protesta per un presunto tocco di mano. Si conclude senza ulteriori acuti un bel primo tempo deciso da due lampi: 1-1 tra Casertana e Catania.

Secondo tempo:

Pronti via ed è subito gol per i falchetti: calcio d’angolo dalla destra battuto magistralmente da Pacilli, Confente esce a vuoto e Carillo ringrazia insaccando di testa. I padroni di casa difendono bene il loro ritrovato vantaggio, mentre la pioggia inizia a cadere forte sul manto del Pinto. Casertana che riesce a difendersi ma che incredibilmente arriva a segnare il terzo gol: percussione di Izzillo che riesce a trovare un varco per Cuppone, l’attaccante napoletano è freddo e con uno scavetto fa 3-1. Bravissimi i ragazzi di Guidi che a mezz’ora dalla fine si portano a più due dagli avversari. Gli etnei provano subito a riversarsi in attacco e conquistano un calcio di rigore a pochi secondi dal gol subito: dagli undici metri si presenta Sarao che calcia centrale, bravissimo Avella ad opporsi col corpo. Le emozioni però non sono finite: Manneh si lancia in area, Piccolo completa l’uno-due con la difesa della Casertana troppo ferma e lo stesso Manneh non sbaglia a tu per tu con Avella. Giusto qualche distrazione difensiva a macchiare una gara altrimenti impeccabile da parte della Casertana. Il forcing finale del Catania non sortisce alcun effetto, i fachetti riescono ad aggiudicarsi la prestigiosa contesa: dopo 5 di recupero e un gol clamoroso mangiato da Icardi finisce così, 3-2 per la Casertana.

CASERTANA: Avella, Santoro, Izzillo, Carillo, Hadziosmanovic, Turchetta, Icardi, Cuppone (Matese 75’), Konatè, Pacilli (Polito 82’), Del Grosso. Guidi

CATANIA: Confente, Silvestri, Welbeck (Maldonado 90’), Reginaldo (Rosaia 67’), Piccolo, Tonucci, Biondi, Dall’Oglio (Manneh 67’), Calapai (Albertini 81’), Zanchi, Pecorino. All. Raffaele

ARBITRO: Perenzoni di Rovereto

AMMONITI: Pacilli, Del Grosso, Matese (CAS); Dall’Oglio, Tonucci (CAT)

MARCATORI: Turchetta 16’, Carillo 46’, Cuppone 63’ (CAS); Piccolo 20’, Mann