ESCLUSIVA - Dionigi: "Casertana squadra organizzata e che merita i playoff. Il Matera poteva fare di più. Domenica conteranno le motivazioni"

 di Antonio Papale  articolo letto 2578 volte
Davide Dionigi
© foto di Sandro Veglia
Davide Dionigi

Domenica allo stadio Pinto c'è Casertana - Matera, partita delicatissima soprattutto per i falchetti a caccia di un posto per i playoff, ai quali i lucani sono già certi di partecipare dal secondo turno in quanto il Venezia, finalista di coppa come gli uomini di Auteri, è già stato promosso in serie B. Per parlarne e per discutere dei falchetti e del campionato, la nostra redazione ha contattato mister Davide Dionigi, ex mister lucano la scorsa stagione, che è stato esonerato dopo poche giornate e che ha giocato ed allenato in squadre come Taranto e Reggina. 

Mister, la prima domanda è: secondo lei, come è stato il campionato della Casertana?

"E' stato un campionato al di sopra di ogni aspettativa. E' una squadra ben organizzata, con un ottimo allenatore. Ricordo il pubblico di Caserta come un pubblico appassionato."

Il Matera ha fatto bene o meritava qualcosa in più?

"Il Matera ha fatto una squadra fortissima, poteva lottare per la B diretta, si è inceppato qualcosa ma si stanno riprendendo. Stanno preparando i playoff sicuramente nel migliore dei modi. Partire dal secondo turno è un grande vantaggio."

Come vede la partita di domenica?

"C'è differenza di motivazioni, col Matera che ha la testa alla coppa e potrebbe far riposare alcuni titolari, mentre la Casertana deve vincere per forza per raggiungere i playoff."

Un giudizio sulla lotta promozione e su quella dei playoff.

"Il Foggia ha meritato in virtù di una maggiore continuità, anche se il Lecce, con l'organico a disposizione, poteva rendergli la vita più difficile. Ha meritato anche in base alle 10 vittorie di fila. Per i playoff, il Catania per l'organico dovrebbe esserci di diritto, ma c'è una situazione difficile a livello ambientale. La Casertana e l'Andria ci sono sempre state ed hanno disputato un buon calcio, la Paganese è forse la sorpresa, il Fondi ha un organico importante."

Un giudizio sulla lotta playout, specialmente su Taranto e Reggina, che sono piazze che conosce.

"Mi auguro che il Taranto faccia i playout perchè la piazza merita di più, il Melfi ha un organico che Diana sta cercando di valorizzare, la Vibonese ha Campilongo che è stato bravo a ridare entusiasmo ad una squadra spacciata, il Catanzaro ha avuto mille problemi ma la vittoria di sabato ha ridato entusiasmo. Il Monopoli ha ritrovato vitalità, l'Akragas se si salva è un miracolo sportivo. Il Messina ha alti e bassi e non ha un buon calendario. La Reggina ha una piazza cui sono molto legato, si salverà, e gli ultimi risultati la stanno aiutando."