Il Monopoli pronto a giocarsela a viso aperto, l'ex rossoblù De Carne: "Non faremo barricate, a Caserta per fare la nostra gara"

06.12.2018 14:13 di Pasquale Gallo  articolo letto 549 volte
Fabio De Carne
© foto di Giuseppe Scialla
Fabio De Carne

Fabio De Carne, club manager del Monopoli, tornerà per la seconda volta a Caserta da avversario. Lui che iniziò tre anni fa con D’Agostino, sta contribuendo ad un bel campionato dei biancoverdi.

“Stiamo semplicemente provando a disputare un’altra stagione importante – ammette in diretta a Radio Stereo 5 durante Zona Calcio - avendo un’ottima rosa, uno staff tecnico preparato che lavora molto e una società che ci fa lavorare in maniera tranquilla.

Un campionato che per ora vede la Juve Stabia al comando ma sembra piuttosto equilibrato.

“Il girone è composto da squadre importanti. Molti si sorprendono della posizione della Juve Stabia ma io no. Sinceramente hanno operato benissimo sul mercato confermando la rosa dello scorso anno inserendo poi calciatori di esperienza come Max Carlini che ho avuto a Caserta. Il Rende ha iniziato con la massima tranquillità senza pressioni che forse hanno altrove. Poi ci sono Catania e Casertana che probabilmente hanno investito più di tutte. Sarà una bella lotta”.

Una Casertana che fin qui non ha ancora dimostrato tutto il proprio potenziale. Come se lo spiega?

“A mio avviso in questo momento manca un po’ di serenità ma a Rende il gruppo ha dimostrato di tenere molto alla maglia. Spero che torni la calma e sintonia tra società e tifoseria. Conosco il presidente D’Agostino e ha sempre dato il massimo sia sotto il profilo economico sia umano. Ama questi colori e c’è il tempo per rientrare in corsa. Undici punti sono tanti ma si possono ancora recuperare”.

Il Monopoli, dal canto suo, è stato costruito per ben figurare. Solo due sconfitte fin qui e un obiettivo ben preciso: “Vogliamo migliorare il piazzamento dello scorso anno. Esprimiamo un buon calcio grazie ad un tecnico che ci fa esprimere un buon calcio. Ogni domenica ce la giochiamo a viso aperto con chiunque. Abbiamo perso solo a Castellammare dove vincevamo e poi il gran tifo ha preso per mano la squadra portandola alla vittoria e in casa col Rende. Abbiamo pareggiato con Catania, Trapani e Catanzaro che può far capire il valore dei nostri ragazzi”.

E domenica che partita si aspetta?

“Non siamo certo una di quelle squadre che mettono i bus davanti alla porta. Credo che potremmo assistere ad un incontro molto entusiasmante. Entrambe vogliamo vincere ed entrambe abbiamo in rosa calciatori abituati a giocare a calcio. Sappiamo di dover affrontare una Casertana molto ben attrezzata ma andremo in campo senza timori e pronti a giocarcela”.