Allenatore e direttore sportivo, primi due tasselli sistemati. Ora può partire la rivoluzione tecnica

01.06.2019 10:40 di Pasquale Gallo   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Allenatore e direttore sportivo, primi due tasselli sistemati. Ora può partire la rivoluzione tecnica

Salvatore Violante direttore sportivo, Ciro Ginestra allenatore. Da loro due riparte la Casertana di D'Agostino. Loro avranno il compito di rifondare, di azzerare e ripartire. A quanto sembra il presidente ha chiesto divertimento, valorizzazione dei giovani, un posto nella parte sinistra della classifica e la consapevolezza di iniziare un percorso insieme quanto più duraturo possibile. Tradotto in parole povere addio a tutti quei calciatori che hanno deluso e benvenuti ad atleti desiderosi di affermarsi. L'esperienza e le conoscenze nel mondo del calcio non mancano nè a Ginestra nè a Violante ed è facile immaginare che quest'anno in rossoblù arriveranno diversi giovani di valore in prestito o a titolo definitivo. Senza alcun dubbio si potrà fare meglio di quest'anno offrendo un calcio completamente differente. E a proposito del passato, decidere staff e nuovi dirigenti tra fine maggio e inizio giugno è un vantaggio enorme per la Casertana di D'Agostino che nelle precedenti stagioni aveva sempre sfogliato per settimane intere la margherita prima di prendere la decisione. La sensazione è che qualcosa stia realmente cambiando, in positivo si intende, e lo stesso presidente sta gettando le basi per una Casertana competitiva nel giro di qualche anno. Un po' come il modello Juve Stabia che al terzo campionato con mister Caserta ha vinto...