Castaldo la sblocca su rigore e D’angelo la chiude. La storia (che si ripete) di una intesa innata

30.09.2018 23:51 di Luca Petrone  articolo letto 640 volte
Angelo D'Angelo
Angelo D'Angelo

Angelo D’angelo e Luigi Castaldo sono due tra i giocatori più decisivi in forza alla Casertana in questa stagione, e non c’è da stupirsi se è proprio dai loro piedi che è arrivata finalmente la seconda vittoria stagionale che mette fine ad un periodo durissimo e riporta entusiasmo in un ambiente che stava diventando decisamente cupo. Ma facciamo attenzione ai due marcatori e all’ordine in cui hanno segnato, poiché ci sono diversi precedenti: Castaldo dagli 11 metri e D’angelo per il gol vittoria, stessa formula e stesso risultato di un Avellino-Empoli finito 3-2 risalente al 30 settembre 2017. Praticamente un anno dopo e nello stesso ordine i due calciatori hanno portato i 3 punti di nuovo ad una squadra campana, dimostrando un’intesa davvero efficace in grado di indirizzare le partite. Le altre occasioni in cui sono andati in gol insieme sono, curiosamente, entrambe sfide contro il Frosinone e soprattutto entrambe ancora una volta vittorie. Il primo ancora un 2-1 datato 3 dicembre 2013, il secondo in un San Valentino di 3 anni fa, stavolta strappando la vittoria per 3-0.

Un’amicizia ed un feeling davvero innato che ha portato tanta fortuna all’Avellino prima e che sta iniziando a dare i suoi frutti anche ai falchetti, coadiuvati da un Floro Flores sempre più decisivo ed in crescita. Se la crisi è finita è ancora presto per dirlo, ma di sicuro diversi segnali su chi può aiutare la squadra a superarla li abbiamo avuti ed infondo, ad essere onesti, non è una sorpresa.