Rileggi con noi la conferenza stampa dei vertici societari rossoblù

01.03.2018 18:02 di Antonio Papale  articolo letto 1177 volte
Un momento della conferenza
Un momento della conferenza

Oggi conferenza stampa indetta dai vertici societari rossoblù per fare il punto della situazione dei primi 15 mesi di presidenza D'Agostino. Rivivi con noi l'evento. 

Presenti il presidente D'Agostino e la commercialista del club, Francesca Semola.

Prende la parola il presidente Giuseppe D'Agostino: "Ci eravamo detti tante volte che dovevamo parlare di questa situazione, ma non abbiamo avuto nè tempo e nè modo. Il progetto c'è, va avanti e bisogna capire le cose come stanno. Non immaginavo la situazione in questi termini. Abbiamo dovuto ripulire l'immagine della società. E' un peccato vedere uno stadio con pochissimi paganti. Abbiamo pochi introiti. La gestione è di 6-700.000 € al di fuori dei debiti. Giusto chiarire la situazione.L'ultima cartella è arrivata martedì. Questo non vuol dire che sono demotivato. La squadra sarà competitiva. Bisogna lavorare bene e non fare errori. In futuro costruiremo una società importante. Non dobbiamo farci spaventare dai debiti."

Di seguito tocca alla dr. ssa Semola fare il punto della situazione: "Voglio partire da ottobre 2016, dal momento in cui il presidente prese le quote da Tilia. I pochi contributi erano già stati spesi e c'era poca disponibilità di cassa. La reatà dei debiti l'abbiamo avuta nei primi mesi del 2017: debiti fiscali, previdenziali, commerciali. L'avvocato Cerro ha cause in corso per 400.000 € per decreti ingiuntivi e pignoramenti. A ottobre 2016 presenti 3 rateizzi con Equitalia scaduti e abbiamo dovuto pagare per effettuare la definizione agevolata entro il 2017. A Equitalia ci sono 2 cartelle presenti per 250,000 € risalenti agli anni 2014 e 2015. Agenzia delle Entrate pagate le rate del 2013. Pagata Iva 2015 per oltre 52000 €, Inps pagata 152000, 82000 solo una rata poi pagata. Pagate rate debiti anni precedenti per 410.000 € Fino al 2021 da pagare ancora 250.000 €. C'è in corso una verifica della Guardia di Finanza dal 2013 al 2016. Nel momento in cui dovessero emergere responsabilità, la società potrebbe rivalersi.

Vi spiego i numeri:

1.170.000 € perdita stagione calcistica 2015/2016

1.500.000 € debiti fiscali

400.000 € debiti commerciali

1.000.000 € circa la stagione in corso."