Cangelosi: "Vittoria di carattere. Prima parte straordinaria, il rosso a Casoli ha complicato i piani. So di avere un grandissimo gruppo" Celiento: "Dato un segnale di forza"

27.11.2023 23:52 di Antonio Papale   vedi letture
Vincenzo Cangelosi
Vincenzo Cangelosi
© foto di Giuseppe Scialla

Al termine della gara giocata in quel di Taranto, nella sala stampa dell'impianto jonico si è presentato ai microfoni dei giornalisti presenti mister Vincenzo Cangelosi che ha analizzato la partita.

Queste le sue parole:

"Vittoria importante su un campo difficile. Contento della prima mezz'ora, abbiamo attuato quanto fatto in settimana. L'espulsione ha scompaginato i piani, ma i ragazzi mi hanno dimostrato che sanno quello che vogliono raggiungere. Siamo stati bravi in entrambi i periodi: all'inizio dimostrando di meritare il vantaggio, dopo ci siamo dovuti adattare a ciò che il campo ci proponeva. Il problema è che adattarsi a campi in erba non è semplice quando ti alleni sul sintetico. Non è la prima volta che la squadra mi dimostra caparbietà. Sapevamo delle difficoltà della partita, contento di tutto. So che la squadra è pronta per raggiungere qualcosa di importante. L'inferiorità numerica un problema? Non lo è, sai quello che devi fare e quindi potrebbe essere un vantaggio. La partita preparata con due moduli, non si aspettavano una nostra partenza sparata. Abbiamo continuato ad attaccare, siamo andati in vantaggio e solo l'espulsione ha creato problemi. Dove possiamo arrivare? Non lo so, ma giocando così possiamo arrivare lontano. A Taranto c'è una situazione contingente con una curva inagibile, poi le due tifoserie non si amano, alla fine giusto così. La dedico ai ragazzi."

Poi ha parlato capitan Celiento: "Stasera segnale importante, non solo per i tre punti. Per il gruppo e per l'ambiente. Questo tipo di partite permettono di compattarci ancora più. Fino alla parità numerica, eravamo nettamente i migliori. L'inferiorità numerica ha cambiato la partita, ma abbiamo saputo soffrire. Vittoria per tutti coloro che fanno parte di questa famiglia."