Rainone: "Cattivi risultati colpa nostra, i tifosi hanno ragione" Maiuri: "Momento no responsabilità di tutti"

02.02.2022 19:53 di Antonio Papale   vedi letture
Vincenzo Maiuri
Tuttocasertana.it
Vincenzo Maiuri
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Al termine della bruttissima sconfitta interna col Fasano, in sala stampa si presenta capitan Rainone che ha dichiarato: "Quando succedono risultati così, subentra anche il nervosismo. Sono qui per metterci la faccia. Sono un giocatore e si può sbagliare soprattutto nei momenti difficili. In un mese e mezzo è stato gettato tutto per aria. Oggi si è visto, oggi la squadra era spaccata. Prima eravamo compatti, oggi purtroppo la situazione è questa. Tra infortuni e covid non siamo riusciti a fare la preparazione. Si vede che non ci siamo con la testa. Il mister deve mettere la migliore formazione. Eravamo convinti dopo Bitonto di aver raggiunto il top, un paio di batoste ci hanno ammazzato. Bisogna lavorare e salvare la faccia. Momento no per tutti. Ce la mettiamo tutta ma non basta. I tifosi hanno il diritto di criticare. Non ci siamo ricompattati alla prima difficoltà. Ci sono società che hanno costruito per vincere. La società ha costruito una squadra che doveva provare a vincere. Se questa è la classifica, tutta colpa nostra. È il giocatore a decidere le giocate. Le cose non cambiano. Non penso proprio di lottare per i bassifondi. Fasano squadra in forma, tutta colpa nostra. Complimenti a loro. Tutto legato ai risultati. In questi giorni ci siamo parlati, non stiamo dimostrando il nostro valore. Oggi non siamo riusciti a fare del nostro meglio per diversi fattori. Ci tengono perché vogliono fare di più. Dobbiamo trovare la strada per risollevarci. La nostra più grande sconfitta è restare soli. Insulti meritatissimi."

Poi ha parlato anche mister Maiuri: "Una figuraccia. Sono il maggior responsabile. Devo ammettere che l'allenatore è il responsabile di quanto accade in campo. Odio nascondermi dietro agli altri. C'è una corresponsabilità. Sconfitta amara, frutto di palle inattive. Abbiamo provato a rimetterla in piedi, poi è arrivato il terzo gol. Non sono contento dei risultati, mi aspetto un terzino 2002 e una punta. È passato del tempo, indipendentemente dalla nostra capacità di intervento sul mercato. Dal Bitonto debacle continua. Se uno è capace di costruire una casa può non saper costruire un palazzo. Non vedo scollamenti, armonia nel gruppo. Difficile trovare la radice di questa situazione. Se le prestazioni sono queste, viene da pensare. Valuto quello che vedo e vivo di risultati. Questa squadra può far meglio. Voglio vedere l'uomo. Invece è uscita un'altra sconfitta. Anche quando vinco trovo dei difetti. Cerco di sottostare alla società. Non mi dimetto e cerco di capitalizzare al meglio qualsiasi cosa.