Casertana, troppe leggerezze a Viterbo che valgono un pesante ko. E i playoff tornano in bilico

13.04.2021 13:33 di Antonio Papale   Vedi letture
Cristiano Del Grosso
© foto di Giuseppe Scialla
Cristiano Del Grosso

La pesante sconfitta rimediata a Viterbo ieri sera dalla Casertana pone alcuni interrogativi ai quali bisogna dare una risposta, e ci riferiamo ai gol presi dai falchetti e alle possibilità di raggiungere comunque l'obiettivo playoff. Come sempre, però, cerchiamo di prendere in considerazione i principali aspetti che la gara di ieri ha lasciato in eredità.

QUANTE LEGGEREZZE - I rossoblù sono caduti a causa di una serie di errori difensivi che hanno inficiato in maniera pesantissima. Al di là delle considerazioni che si possono fare su errori individuali o di reparti. Dell'espulsione di Del Grosso, madre di tutte le leggerezze, ne parliamo in un altro capitolo di questa analisi.

DEL GROSSO, CHE FAI? - Sul punteggio di 2-1 e con una partita ancora in bilico, l'ex Atalanta, dopo un fallo sul quale viene ammonito, applaude l'arbitro che lo caccia. Da uno come lui, non ci aspettiamo certe ingenuità.

I DUE SORRISI - Le principali note liete della trasferta laziali arrivano da un super Avella, capace di ipnotizzare Tounkara dagli undici metri, e da Pacilli, che ribadisce quanto nel calcio la legge dell'ex sia una scienza inesorabile.

ALLARME ROSSO - Se i tre gol subiti dal Palermo erano stati un avvertimento sinistro, i cinque di Viterbo accendono la spia rossa di come, dal punto di vista difensivo, si è tornati quasi ad inizio stagione. Ora sono ben 52 le reti al passivo, la peggior difesa del girone con la Turris.

PLAYOFF IN BILICO - E con i due ko di fila, quello che sembrava quasi certo, ossia l'approdo ai playoff, torna in bilico col Monopoli prossimo avversario a un punto e con una gara in meno, e la stessa Viterbese è a meno due col vantaggio dei confronti diretti.

ORA SPAREGGIO - Nemmeno il tempo di metabolizzare i cinque schiaffi di Viterbo che si va a Monopoli per un vero e proprio spareggio playoff e con i pugliesi che hanno reagito alla grande, così come fecero i falchetti, alle problematiche legate al covid. Ma servirà una Casertana attenta e diversa dalle ultime gare per uscire indenni dal Veneziani.