Parla Trocini da Francavilla: "Gara dura per entrambe le squadre"

18.01.2020 14:00 di Luca Petrone   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Parla Trocini da Francavilla: "Gara dura per entrambe le squadre"

Può essere il match della svolta quello di Caserta?

Me lo auguro, è una partita importante come tutte del resto.

Negli scontri precedenti la Virtus ha perso di misura, come si può affrontare meglio questa squadra?

Con le nostre armi. Hanno una fisionomia ben chiara, sono aggressivi ma sanno anche ragionare e palleggiare. Noi dobbiamo essere bravi a fare la nostra gara, la loro coppia d’attacco credo sia una delle più forti dell’intero girone.

Sappiamo che la Virtus sta rendendo meglio in trasferta, mentre la Casertana non vince in casa da Novembre. Pensate di poter sfruttare quest’onda d’urto?

La volontà è quella, ci sono fasi della stagione dove tutto ti riesce ed altre in cui sei più sfortunato. Ci sono alti e bassi, inutile guardare agli ultimi risultati. Sarà dura per entrambe.

Un parere sul neo acquisto Gallo e sulla situazione infortunati

Non so se ha firmato Gallo, parlo di quelli che ho. Gli altri stanno bene, purtroppo abbiam perso Tiritiello che starà fuori per un po’.

Tornato Risolo, qual è la sua opinione su di lui?

Lui è un giocatore funzionale alla nostra piazza e a quello che vogliamo fare. Sono sicuro che crescerà.

Domenica scorsa Mastropietro avanzava spesso il proprio raggio d’azione, potrebbe riproporre questa soluzione anche nelle prossime partite?

Sono situazioni che si sviluppano spesso durante la gara. In partita può succedere che una nostra mezz’ala giochi lì.

Si sta creando tanta competizione nella lotta per le maglie da titolare, è una situazione favorevole?

Ci stiamo provando, vedo tanti giocatori sudare per scendere in campo.

Ci sono stati diversi episodi a sfavore come il mani in area non ravvisato 

Non ho un buon ricordo di molte direzioni arbitrali, anche di quella della partita d'andata. Ma non abbiamo alternative se non aspettarci e pretendere rispetto dagli arbitri. La nostra educazione non deve essere scambiata per fessaggine.