Ecco il nuovo ds Pastore, D'Agostino: "Soddisfatto dalla scelta"

12.11.2020 18:41 di Pasquale Gallo   Vedi letture
Ivano Pastore
© foto di Foto Tuttocasertana
Ivano Pastore

‘Il dopo Violante si chiama Pastore, grande esperienza e curriculum, sono soddisfatto della scelta fatta.’ È il presidente D’Agostino ad aprire la conferenza di presentazione del neo direttore sportivo Ivano Pastore.

‘L’impatto con Caserta è stato ottimo, mi piace conoscere subito le persone e sono andato subito al campo e in sede. Ho fatto una chiacchierata col mister, ora devo sentire le direttive con la società e cercheremo di mettere in pratica tutto.’ Queste le prime parole del nuovo direttore sportivo Pastore, che poi ha puntualizzato:

‘Non conosco i motivi del cambio, ma posso parlare per quello che mi compete, la mia stagione è iniziata martedì, siamo in fondo alla classifica in un campionato anomalo, il Covid è una grande incognita e i parametri sono diversi volta per volta.

Ho visto 2/3 partite al giorno da casa, anche se al campo è diverso e più difficile, ma bisogna ingegnarsi per poter  lavorare e programmare al meglio in una situazione difficile che non sappiamo quanto possa durare.

Dal vivo la Casertana l’ho vista col Foggia, ed è stata una brutta interpretazione e non hanno fatto quello che provano in settimana, i ragazzi hanno abbandonato la propria identità.

Ci sono almeno tre calciatori che hanno grosse qualità inespresse e con il lavoro possono veramente diventare grandi. Quando non puoi competere in un campionato con corazzate devi regalare al tifoso lo spettacolo e l’attaccamento alla maglia, questo è quello da fare. I miei calciatori mi devono dimostrare di poter restare tutti i giorni.’

Riprende la parola il presidente Giuseppe D’Agostino per spiegare anche le difficoltà del momento: ‘Questo è un campionato che doveva essere di assestamento, ma invece non è mai iniziato in pratica, cambiano progetti e programmazione.

Non ci sono le condizioni per andare avanti, ma il campionato non può essere fermato. Due tamponi a settimana per circa 3000€ e se esce un positivo bisogna rifare tutto, tanti sacrifici su poche persone.

I calciatori possono stare fermi pochi giorni, ma non per settimane o per mesi, sia per una questione fisica, ma anche mentale, purtroppo cambia tanto.

La Casertana di quest’anno è più giovane rispetto agli scorsi anni, ma non giovanissima, forse con poca esperienza, ma speriamo di aver buttato le basi per un gruppo di prospettiva’