Guidi: "Momento difficile, complicato parlare di calcio. Aspettiamo una decisione degli organi competenti"

19.12.2020 18:05 di Antonio Papale   Vedi letture
Federico Guidi
Federico Guidi

A poche ore dall'ultimo match interno del 2020 contro la Viterbese, in casa rossoblù ha parlato mister Federico Guidi che ha dichiarato: "Momento complicato, non siamo mancati all'appuntamento con voi per rispetto vostro e dei tifosi. Giorni difficili passati ad affrontare un nemico invisibile. Vi lascio immaginare la situazione che stiamo vivendo. Altri stanno facendo i controlli. Parlare di calcio è difficile, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità. È stato difficile isolarci. Partita preparata con nemmeno 11 disponibili. Se gli organi competenti dicono che si deve giocare, lo faremo sapendo di essere anche un pericolo. Campionato condizionato dal virus. Un conto è avere episodi isolati, un altro è avere un focolaio, e ciò diventa una cosa molto più grande. Quando lo vedi in prima persona, è terribile. Questa stagione è formativa per tutti. Fino al venerdì tutto bene, poi scoppia tutto. Monumenti ai presidenti e alle società per la gestione della situazione. Non si ha la possibilità di intervenire. È un qualcosa di imprevedibile. Bruttissimo vedere partite vinte a tavolino o partite falsate. Stiamo sfidando un nemico invisibile. Virus che ti può attaccare in qualsiasi momento. Ora siamo un problema. Posso garantire sulla maniacalità dei controlli da parte dello staff medico. Difficile rispondere alle domande di tipo burocratico. Al primo posto c'è la salute. Chi deve decidere lo faccia in fretta, e con pieno senso di responsabilità. Aspettiamo prima di diramare l'elenco dei convocati."