Potenza, tanti cambi di panchina e un rendimento altalenante

31.01.2024 21:06 di Antonio Papale   vedi letture
Potenza
TuttoCasertana.it
Potenza
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Sabato sera allo stadio Pinto secondo turno interno consecutivo per la Casertana che affronterà il Potenza con la voglia di ritrovare quella vittoria che manca da quattro settimane, anche se non sarà facile, dato che i lucani arrivano da due sconfitte consecutive contro Monopoli e Juve Stabia, tra l'altro non disputando partite indimenticabili. Il presidente Macchia quest'anno, a causa dell'altalena di risultati, è dovuto ricorrere a tantissimi cambi di panchina per cercare di dare una parvenza di continuità alla sua squadra. Si è partiti con Colombo e si arrivati a Marchionni che pure aveva portato tre vittorie nelle sue tre prime partite: in mezzo Lerda e due interregni di De Giorgio.

Eppure la squadra lucana è dotata di elementi importanti come l'ex Caturano, autore del gol del pari all'andata, l'esterno Volpe, l'ex Genoa Asencio che è stato sul punto di lasciare la Basilicata in questo mercato e l'ex Benevento Schiattarella, che a centrocampo è il giocatore con maggiore esperienza e qualità. Il reparto che dà meno sicurezza è la difesa, e la conferma sono i tanti gol al passivo.