Guidi: "Tenuto testa ad una grande squadra, buono spirito nella ripresa" Cuppone: "Peccato per la sconfitta, ecco perché sono rimasto qui"

18.04.2021 15:05 di TC Redazione   Vedi letture
Federico Guidi
Federico Guidi

Al termine della gara persa con la Juve Stabia si è presentato in sala stampa mister Federico Guidi che ha dichiarato: "Commessi degli errori di esperienza. Uscita sbagliata sul primo gol. Poi siamo stati propositivi, nel terzo gol loro fallo su Bordin. Tutto ciò tenendo conto della terza gara in pochi giorni e delle assenze. Abbiamo fatto bene contro un rullo compressore. Secondo tempo dominato. La maturazione passa attraverso l'equilibrio, la capacità di fiutare il pericolo nonostante l'avversario stia facendo azioni innocue. Tolto Carillo, difesa giovanissima. I ragazzi sono sulla strada giusta. Arbitro sfortunato. Diverso metro di giudizio. Rigore netto, fallo sul terzo gol. Interpretazione diversa. Gol subiti subito? Dipende da tanti aspetti. La squadra c'è. Bisogna lavorare sull'approccio. Se Dio vorrà, sono sicuro che cambierà il rendimento interno. Lavoriamo quotidianamente sui numeri. Una vittoria e due ko, migliore dei pareggi. Se siamo nei playoff è anche per la mentalità. L'esperienza di quest'anno ci servirà. Nessuno pensava di raggiungere i playoff. Detto questo, la matematica non ci conforta. Domenica andremo a Catania, poi c'è la Paganese. Cerchiamo di avere quanti più giocatori disponibili possibile. Quando avremo tutti al massimo, ce la giocheremo. Abbiamo un confronto continuo con la società." 

Poi, Luigi Cuppone che ha dichiarato: "Se sono rimasto qui è per lo splendido rapporto che avevo con tutti. Adesso non penso al futuro. Discutiamo in settimana degli errori. Speravo di far bene. Ci sono annate positive e negative. I 55 gol subiti fanno male, ci lavoreremo. A Catania per fare risultato e speriamo di arrivare ai playoff al completo."