Parlato: "Pari di voglia, ma diversi regali" Vacca: "Un punto che fa morale"

18.09.2022 21:18 di Antonio Papale   vedi letture
Carmine Parlato
Tuttocasertana.it
Carmine Parlato
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Al termine del rocambolesco pari odierno del Pinto contro la Paganese, si è presentato mister Parlato che ha dichiarato: "Il tifoso viene allo stadio per incitare, ma comunque c'è un contento di rispetto dei ruoli, nel quale tocca a me prendere le decisioni su uomini e schemi. Oggi mai avuta la sensazione di perdere perché anche nel primo tempo ci sono state alcune situazioni interessanti. Al di là di espulsione e rigore, la squadra ha dato tutto per portare a casa un risultato positivo. Per come si era messa, nessuno sperava in un pari, per cui merito ai ragazzi. La differenza è stata la voglia di crederci fino in fondo. Nel primo tempo commesso un grave errore sul gol. Le partite finiscono alla fine ma meglio essere in undici. Coi cambi trovate strade diverse che ci hanno fornito anche tanta qualità. Paganese brava a sfruttare gli errori. Complimenti a chi è entrato. Dovremmo essere contenti per il risultato. Rigori? In campo c'è rispetto per chi deve tirare. Bravo Vacca, mvp di oggi, soprattutto alla luce di quanto ha passato in ritiro. Turchetta e Bollino hanno avuto problemi fisici ma stanno recuperando e purtroppo avevano un'autonomia limitata. Non sono arrabbiato con Esposito, è un ragazzo giovane ed istintivo. Hanno messo tutti benzina nelle gambe, e così deve essere per chi è indietro di condizione. Posso giudicare solo le squadre affrontate. Dobbiamo cercare di stare attaccati alla vetta. Se non le vedo, non posso giudicare gli altri. Giusta constatazione quella di considerare il campionato equilibrato. Il campionato si vince anche coi giovani. Complimenti ai tifosi, uno spettacolo anche sotto di due gol."

Poi ha parlato Raffaele Vacca, l'eroe rossoblù del giorno: "Quando sono entrato, ho visto nei miei compagni la voglia di non arrendersi. Ci tengo tanto a vincere qui. Sono orgoglioso di far parte della storia rossoblù. Non entro nelle scelte del mister. Emozionato dopo il gol del pari. Dobbiamo giocare come fatto negli ultimi minuti. Dedica a me e alla mia fidanzata. Giocare tra dieci giorni permette di lavorare maggiormente sui dettagli. Dovevamo reagire meglio dopo il gol subito. Noi stiamo trasmettendo ai nuovi la rabbia per le brutte figure dell'anno scorso, non abbiamo voglia di far piangere nuovamente Caserta."