Parla Guidi alla vigilia di Foggia: "Siamo consapevoli della nostra situazione di classifica"

03.11.2020 16:17 di Luca Petrone   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Parla Guidi alla vigilia di Foggia: "Siamo consapevoli della nostra situazione di classifica"

Dopo 6 partite il bilancio è di 3 sconfitte e 3 pareggi, quanto è importante la prossima partita e quali sono le sensazioni?

Le sensazioni sono positive, siamo consapevoli della nostra situazione. Ogni volta che abbiamo analizzato la prestazione abbiamo sottolineato sia le cose buone che negative, non è tutto da buttare. Chiaramente ci sono tanti aspetti negativi che abbiamo analizzato e siamo convinti di poter far meglio.

Potrebbe cambiare qualcosa nella formazione?

Abbiamo provato diverse soluzioni, sicuramente qualche cambiamento ci sarà.

Mister quanto ha lavorato sui gol subiti?

Più che qualità dei singoli sono caratteristiche, a volte eravamo in ritardo, a volte siamo stati ingenui nella difesa. Non sono mai state situazioni in cui la squadra era in inferiorità numerica, tanto dipende anche dall’atteggiamento che è quello che ci farà fare il salto di qualità.

La partita con la Turris ha messo a nudo alcune lacune della rosa?

Sono tutte situazioni che vanno analizzate, in ogni gol ci sono tante variabili che contribuiscono al risultato finale. Siamo mancati nel raddoppio, ma ad esempio Giannone ha tirato da lontano. Tanta mancanza di aggressività, voglia di andare a difendere e vincere i duelli. Questa è una cosa che ammetto tranquillamente, ne siamo consapevoli e vogliamo mettere al primo posto l’atteggiamento. Bisogna attaccare e difendere all’unisono.

Il sistema a 3 visto col Catanzaro potrebbe essere una soluzione per il futuro?

Sicuramente possiamo attuare questa soluzione, non ci fa stravolgere il gioco in fase di possesso. Quello che conta è riuscire ad andare a cercare la superiorità per andare a fare male all’avversario ed essere più solidi in difesa.

La situazione indisponibili?

Non ci saranno Konatè, Izzillo, Santoro, Petruccelli, Origlia ed Hadziosmanovic che è squalificato.

I portieri ruoteranno?
Io fin da subito ho detto che per me sono tutti sullo stesso piano. Sono 3 portieri di cui mi fido ciecamente, sono molto giovani e non dobbiamo caricarli troppo di risponsibilità.