Casertana, un inizio shock regala la prima sconfitta. Ora bisogna recuperare gli assenti e trovare la prima vittoria

19.10.2020 13:46 di Antonio Papale   Vedi letture
Dramane Konate
© foto di Giuseppe Scialla
Dramane Konate

Ieri, purtroppo, al Bonolis di Teramo, la Casertana ha conosciuto l'onta amara della sconfitta, nata soprattutto nei primi venti minuti, dove gli abruzzesi hanno dimostrato di essere una squadra forte, approfittando anche degli errori difensivi rossoblù. Le attenuanti però ci sono. Detto questo, analizziamo alcuni punti che si devono affrontare con la dovuta attenzione.

INIZIO SHOCK - I rossoblù hanno pagato un brutto inizio dove ci sono stati 2 errori in occasione dei gol abruzzesi. Capita soprattutto in un gruppo giovane, ma non bisogna più ripeterlo.

QUANTE ASSENZE - Castaldo, Cavallini, Origlia, Lezzi, poi tra sabato e ieri Fedato, Santoro e Ciriello al quale si è aggiunto Matarese. Ora uno degli imperativi è recuperare qualcuno di questi, anche se per l'ex Frosinone purtroppo i tempi rischiano di essere lunghi. Per i due giovani nati tra i falchetti è da capire. Certo è che tra infortuni e covid la sfortuna ha messo lo zampino in casa rossoblù.

PINTO - Ormai il ritorno a casa è vicino, visto il completamento dei lavori per il sintetico. Ora bastano gli ultimi ok e i falchetti potranno veramente riassaporare l'aria di casa.

CATANZARO - Inutile negare, per i ragazzi di Guidi mercoledì bisogna trovare la prima vittoria per il morale e la classifica, ma i calabresi non verranno per fare la passeggiata. Gettare il cuore oltre l'ostacolo per regalare ai tifosi quelle soddisfazioni che meritano.