Una Casertana orgogliosa porta a casa un punto prezioso. Ora il derby con i cugini irpini

22.10.2020 13:37 di Antonio Papale   Vedi letture
Alessandro Bordin
© foto di Giuseppe Scialla
Alessandro Bordin

Il pari ottenuto ieri dalla Casertana contro il Catanzaro costituisce oro colato viste le numerose assenze. I rossoblù, a differenza di Teramo, hanno approcciato bene il match e costretto i calabresi ad essere inoffensivi. Ma come sempre ci sono alcuni punti da valutare con la dovuta attenzione. 

ORGOGLIO E CUORE - Sono queste le caratteristiche che hanno consentito ai falchetti di portare a casa un punto prezioso che alla fine costituisce un punto di partenza se considera il complesso.

SFORTUNA NERA - È una sindrome quella che sta colpendo il mondo rossoblù, fatta di una serie di contrattempi che non vuole fermarsi. Ieri ben 6 assenti. 

BENE LA DIFESA - Ieri, finalmente la difesa rossoblù ha retto, concedendo poche occasioni a giocatori di categoria anche superiore. Prima volta in cui i falchetti non hanno subito gol. 

E ORA IL DERBY - Domenica arriva il giorno del derby coi cugini irpini. I falchetti sicuramente partiranno sfavoriti ma lotteranno con le unghie per dimostrare che possono raggiungere presto il loro obiettivo.