Maiuri, Feola e Cusumano dopo la sfida al Matino: " bisogna cavalcare l'onda, ma niente illusioni."

07.11.2021 17:19 di Luca Petrone   vedi letture
Maiuri, Feola e Cusumano dopo la sfida al Matino: " bisogna cavalcare l'onda, ma niente illusioni."
Tuttocasertana.it
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Le parole del mister nel dopogara: "Venivamo da una guerra, qualcuno ha stretto i denti infortunato. Abbiamo vinto, però fatto degli errori. Sul piano del gioco, abbiamo fatto un passo indietro. Loro squadra da trasferta. Gravina non all'altezza? Ha travolto il Bitonto. Martedì riprendiamo e valuteremo infortunati e acciaccati. Loro buona squadra e ci hanno messo in difficoltà con l'uomo tra le linee. Vittoria importante. Vicente unico play vero. Capitano ha fatto bene. Più contento quando segnano gli attaccanti, se vengono dagli altri reparti è meglio. Sansone si sta dando da fare. Dobbiamo capire che bisogna cavalcare l'onda, ma niente illusioni."

Subito dopo è intervenuto anche Feola: "Un gruppo così mi è capitato poche volte. Il trucco va agli esperti. Sono una mezzala, ma il mister prova ad adattarmi nonostante i limiti. Non esistono trasferte semplici. Hanno perso oggi, e vorranno metterci in difficoltà. Mercoledì ha un po' influito. Il mister ci ha fatto sempre sentire forti. Quando sapevo di venire a Caserta, venivo in una piazza ambiziosa. Sicuramente vogliamo arrivare lassù, ma nessuna ansia." 

E infine Cusumano: "Siamo una grande famiglia. Devo dare tutto per me e la squadra. Dopo il Cerignola, sono rimasto male. C'erano anche i miei genitori. La sofferenza fa parte del calcio."