Parla Guidi pre-Monopoli: "Domani sarà uno spareggio playoff"

14.04.2021 15:53 di Luca Petrone   Vedi letture
Parla Guidi pre-Monopoli: "Domani sarà uno spareggio playoff"

Dopo la brutta batosta di Viterbo, la conferenza stampa di mister Guidi che ha fatto il punto sul morale della squadra:

Solitamente la voglia di riscatto è tanta dopo prestazioni come quelle di Viterbo, l’occasione è quella giusta?

Sarà una gara che abbiamo tanta voglia di giocare. Veniamo da una brutta figura, condizionata da tanti episodi. Però questi episodi non ci devono mai pregiudicare la possibilità di fare risultato. Questa squadra ha commesso errori durante il percorso, ma è una squadra che ha raggiunto l’obiettivo stagionale con sei giornate di anticipo. So cosa hanno passato e quanta fame ci hanno messo, poi domani è uno spareggio playoff ma la parola playoff non vuol dire il nostro obiettivo.

Monopoli che nonostante l’emergenza covid ha inanellato due vittorie consecutive, come la Casertana di inizio campionato

Ci sono tante analogie, io ho molto rispetto per mister Scienza ed il suo staff. A poche giornate dalla fine penso che nessuno a Caserta poteva pensare di avere uno spareggio playoff, quindi questo la dice lunga sul nostro percorso e sul loro. Sappiamo quanto questo virus ti entri dentro e ti porti mille acciacchi, loro come noi hanno trovato nelle difficoltà la voglia di voler riemergere e si può riemergere solo con unità d’intenti di società, calciatori, staff, tifosi e giornalisti come lo è stato per noi.

Quali sono le differenze con la gara di andata?

Hanno messo esperienza è qualità tecnica a gennaio, quindi differenze ci sono. Ormai sono 3-4 anni che quel gruppo è unito, quindi hanno conoscenze nella difesa, nell’attacco con combinazioni strette e tanta qualità nel palleggio.

Dal punto di vista tecnico cosa cambierà con l’assenza di Del Grosso?

Cristiano aldilà dell’ultima ingenuità che ha commesso si è reso conto dell’errore. Per noi bisogna saper affrontare situazioni come questa perché rimanere in 10 non vuol dire necessariamente perdere, dobbiamo essere un gruppo non un singolo. Mi fa male vedere quando diventiamo fragili in queste situazioni mentre invece in tante altre occasioni siamo riusciti a dimostrare grande solidità. Bisogna affrontare le ultime partite col coltello tra i denti e sono fiducioso nel lavoro che ci mettiamo quotidianamente, ma vi garantisco che stiamo soffrendo per il dolore che abbiamo dato alla città di Caserta.