Casertana, Cuppone trasforma Monopoli in un feudo rossoblù e avvicina i playoff

16.04.2021 13:29 di Antonio Papale   vedi letture
Esultanza gol Cuppone
Esultanza gol Cuppone
© foto di Giuseppe Scialla

La vittoria arrivata ieri pomeriggio nel recupero a Monopoli consegna nuove certezze alla Casertana e la avvicina inesorabilmente verso l'obiettivo playoff che darebbe un connotato ancora più soddisfacente alla stagione rossoblù, che, al di là di come andrà a finire, deve essere comunque giudicata in modo positivo. Per i bilanci c'è tempo, ora pensiamo ad analizzare con la dovuta attenzione i principali aspetti che la gara di ieri ha lasciato in eredità.

CUPPONE FA 13 - Il bomber rossoblù, con la decisiva rete di ieri, è arrivato a 13, con le pugliesi che sono diventate la sua bestia nera. Infatti, ben tre delle cinque squadre d'Apulia sono state costrette a vedere il capocannoniere dei falchetti festeggiare un proprio gol.

AVELLA SANTO SUBITO - Anche ieri il portiere rossoblù ha messo le sue manone a garanzia della vittoria rossoblù con degli interventi da grande estremo difensore. A questo punto sono in tanti nella tifoseria a richiederne la sua beatificazione. E sicuramente ci saranno club, anche di serie B, che, potrebbero bussare alla porta rossoblù: la speranza dei tifosi è che il portiere in B ci vada, ma coi falchetti.

E BRAVO PACILLI - Con l'assist per Cuppone, l'esperto trequartista rossoblù si conferma in un ottimo stato di forma e potrebbe essere un'arma in più in ottica playoff.

PUGLIA FELIX - Con il successo di ieri a Monopoli, i rossoblù confermano la tradizione positiva stagionale nei viaggi in Puglia: infatti, i Guidi Boys, nei cinque viaggi in terra d'Apulia hanno raccolto ben 10 punti, con 3 vittorie, il pari a Bari e la sola sconfitta di Foggia.

MONOPOLI FEUDO ROSSOBLÙ - La vittoria di ieri conferma che, negli ultimi anni, i rossoblù hanno un certo feeling con la cittadina pugliese, dove solo nel 2018 si è pareggiato: per il resto solo vittorie.

AMMONIZIONI DA EMERGENZA - Quelle incassate da Avella, Hadziosmanovic e Rosso fanno sì che domenica per la Juve Stabia i falchetti dovranno di nuovo fare i conti con l'emergenza, tenendo conto che per lo stesso motivo anche Del Grosso sarà out, e probabilmente anche Turchetta, per infortunio, non ci sarà.

PLAYOFF RAFFORZATI - Con la vittoria di ieri, i falchetti hanno rafforzato la loro posizione nella post season ma, pur mantenendo i piedi per terra, un buon finale di stagione potrebbe dare una classifica migliore per la seconda fase, visto che in tre punti coi falchetti ci sono Foggia, Palermo e Teramo. Ma andiamo avanti un passo alla volta....

DERBY A PRANZO - Domenica nell'ormai consolidato appuntamento delle 12,30 arriverà una Juve Stabia che non gioca da due settimane ma che nel girone di ritorno viaggia come un Eurostar soprattutto in trasferta. Ci vorrà la Casertana che tutti abbiamo ammirato sinora affinché le vespe possano uscire sconfitte dal Pinto.