Casertana, in un colpo solo battuti Teramo e neve. Pinto ormai un fortino. Catanzaro e Avellino prove di maturità

15.02.2021 13:23 di Antonio Papale   Vedi letture
Michele Avella
© foto di Giuseppe Scialla
Michele Avella

La vittoria ottenuta ieri pomeriggio al Pinto in condizioni meteo quasi impossibili contro un Teramo che si è dimostrata una signora squadra consente alla Casertana di mettere un significativo mattone sulla strada verso la salvezza. Come sempre, però, cerchiamo di prendere in considerazione i principali aspetti che la gara di ieri ha lasciato in eredità.

DUE VITTORIE IN UN COLPO SOLO - Quelle ottenute ieri contro il Teramo ma anche contro una neve quasi mai vista dalle parti del Pinto e che ha reso il manto erboso quasi una pista di pattinaggio.

TALISMANO TURCHETTA - Il fantasista rossoblù regala solo vittorie con i suoi gol. Dopo Catania e Juve Stabia, il Teramo. Tre gol, tre vittorie. Continuasse così....

LA RIVINCITA DI CUPPONE - L'attaccante rossoblù ritorna al gol dopo qualche settimana di digiuno, prendendosi una rivincita contro chi lo ha criticato per questo periodo di appannamento.

PINTO FORTINO - Nel nuovo anno, da terra di conquista, il Pinto si è trasformato in un autentico fortino dove gli avversari ci hanno lasciato le penne. Fosse stato così prima....

ORIZZONTE PLAYOFF - Ora i falchetti sono ottavi in piena zona playoff. Guidi fa bene a tenere i piedi per terra ma alla fine, giusto qualche partita, e lo sguardo sarà rivolto ad altro.

ESAMI DI MATURITÀ - Nemmeno il tempo di festeggiare che per i falchetti arrivano Catanzaro e Avellino, non le ultime arrivate. Esami di maturità che serviranno a capire le ambizioni rossoblù.