Casertana, gli alibi stanno a zero. Da adesso in poi vietato sbagliare

05.11.2020 13:19 di Antonio Papale   Vedi letture
Luigi Carillo
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com
Luigi Carillo

La sconfitta rimediata ieri al Pinto contro il Foggia ha acceso ancora di più il campanello di allarme che risuona in casa Casertana, con una prestazione davvero brutta e che pone diversi interrogativi sul presente e futuro rossoblù. Analizziamo come sempre i temi più importanti che la gara di ieri ci ha lasciato in eredità.

SCONFITTA SENZA ATTENUANTI - Ci si aspettava il riscatto e la prima vittoria contro i satanelli, invece è stato un tracollo dove non si è salvato nessuno.

FINE DEGLI ALIBI - Adesso è giunto il momento di togliere alibi e scusanti da mezzo e cacciare gli attributi, ed in questo momento difficile devono essere i più esperti ad aiutare i più giovani.

GUIDI A RISCHIO? - I risultati danno torto al tecnico toscano ed è giusto che il club rossoblù valuti ogni tipo di soluzione. Ed in sala stampa l'ex Fiorentina ha ammesso di sentirsi in discussione.

CLASSIFICA DA BRIVIDI - Tre punti in sette gare, media 0,43 a gara, 8 gol fatti e 16 incassati, 0 vittorie, penultimo posto davanti al Palermo che ha due gare in meno. Questi numeri parlano chiaro: così non si va lontano.

VIETATO SBAGLIARE - Ed ora il margine di errore diventa pari allo zero, con la trasferta di Francavilla che può essere importante per il futuro rossoblù. Del resto, nei momenti difficili il falco ha sempre saputo reagire.