Casertana, il tris fa intravedere nuovi orizzonti. Il riposo arriva nel momento sbagliato, poi il derby di Castellammare

21.01.2021 13:31 di Antonio Papale   Vedi letture
Salvatore Santoro
© foto di Giuseppe Scialla
Salvatore Santoro

La vittoria ottenuta ieri al Ventura di Bisceglie contro la squadra pugliese consente alla Casertana di guardare al futuro con maggiore serenità e di mettere ancora più distanze con le concorrenti. Come sempre, però, analizziamo con attenzione i principali temi lasciati in eredità dalla gara di ieri. 

VITTORIA DI SQUADRA - Mai come ieri è stata una vittoria del gruppo, che sta finalmente imparando e mettendo in pratica i dettami di Guidi. Santoro crea, Cuppone realizza, Avella conserva: meglio di così, si muore.

I TABÙ INFRANTI - Ieri, i falchetti hanno rotto contemporaneamente tre tabù: prima vittoria di mercoledì, prima vittoria al Ventura negli ultimi quattro anni e dopo due anni di nuovo tre successi di fila. Della serie, tre al prezzo di uno.

MAGIC CUPPONE - Nessuno pensava che l'ex Monopoli diventasse uno dei trascinatori del gruppo coi suoi sette gol, tre di fila, e col suo lavoro di squadra. È difficile resistere alle sirene provenienti da Catanzaro, ma la società farà di tutto per tenersi il principale artefice della rimonta rossoblù.

CHE SANTORO - Sarà l'assenza di Bordin con l'assunzione di maggiori responsabilità, ma il centrocampista rossoblù migliora partita dopo partita con un rendimento straordinario in quella di ieri. Continuasse così....

FATTORE TREDICI - Questo numero è il talismano dei falchetti: tredici punti su ventuno vengono dalle trasferte e tredici punti dagli scontri diretti (vittorie con Monopoli al Pinto, in trasferta con Cavese, Paganese e Bisceglie, pari a Potenza e sconfitte interne con Vibonese e Viterbese, ma qui sappiamo tutti in che modo). 

CLASSIFICA PIÙ TRANQUILLA - E così la classifica rossoblù inizia a fornire nuovi orizzonti e dare maggiore tranquillità, ma guai a sentirsi appagati.

RIPOSO POI CASTELLAMMARE - Ed ora arriva il turno di riposo che arriva nel momento sbagliato perché ferma il magic moment rossoblù, ma che comunque permette di lavorare con serenità in vista del derby di Castellammare dove, con una nuova vittoria, si continuerebbe a volare. E la Guidi Airlines ha tutte le intenzioni di farlo.